Compensazione cartelle esattoriali

Come ottenere la compensazione delle cartelle esattoriali

In caso di notifica cartelle esattoriali verso contribuenti possessori di crediti erariali derivanti dalle dichiarazioni presentate, tali soggetti potranno utilizzare i propri crediti per compensare le cartelle esattoriali ricevute. In questo articolo vi spieghiamo come ottenere una compensazione e quali presupposti siano necessari per richiederla.

Come ottenere la compensazione delle cartelle esattoriali

Come abbiamo più volte ribadito, in caso di mancato pagamento delle cartelle esattoriali, il contribuente andrà inevitabilmente incontro al pignoramento dei propri beni da parte dell’Agenzia Entrate Riscossioni su mandato dell’Ente creditore. Tuttavia, se il soggetto a cui è stata notificata la cartella esattoriale possiede dei crediti generati dalle proprie dichiarazioni, questi potrà ottenere la compensazione delle cartelle pagando per intero o in parte la cartella a zero.

È Importante specificare che i crediti compensabili sono solo quelli derivati da tributi erariali (Irpef, Ires, addizionali comunali, addizionali regionali, ecc.) e non quelli derivati da crediti INPS e INAIL. Inoltre, la compensazione non può essere concessa in caso di debiti scaduti superiori ad un importo di 1.500 euro.

La compensazione delle cartelle esattoriali è possibile solo per compensare cartelle pregresse con un valore massimo di 1.500 euro.

Per effettuare compensazione si dovrà presentare il modello F24 accise, un modello F24 apposito previsto dalla normativa in caso di compensazione cartelle esattoriali. Successivamente (entro un termine massimo di 5 giorni), per ottenere il riconoscimento della compensazione, si dovrà presentare all’Agenzia Entrate Riscossione il modello compensazione articolo 31 allegando anche l’F24 quietanzato.

Tale procedura richiede l’intervento di un professionista abilitato. Per cui, per ottenere la compensazione delle cartelle esattoriali, ti consigliamo di affidarti sempre ad esperti in materia di fisco e avvocati tributaristi e di non agire mai in maniera autonoma. Sotto questo profilo, Rexpira può assisterti: se desideri ricevere maggiori informazioni o vuoi procedere con la presentazione di richiesta compensazione cartelle, compila il modulo qui sotto o chiamaci. In breve tempo, analizzeremo la tua posizione debitoria, offrendoti il miglior supporto fiscale di cui hai bisogno.

Categoria: Fisco e Tributi

 

Fai valutare il tuo caso a un esperto

Il nostro obiettivo è sostenerti attraverso un servizio etico, professionale e trasparente. Per questo ti offriamo una prima consulenza gratuita: non possiamo aiutare chiunque, interveniamo solo quando siamo sicuri di poterti aiutare a risolvere un problema. Ci dedichiamo unicamente ai casi per i quali possiamo garantire un esito positivo e risolutivo. Compila il modulo per essere contattato, senza alcun impegno.

Presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali, consultabile a questo link
Articoli che potrebbero interessarti

Le società di recupero crediti sono aziende specializzate nell’incassare debiti che non sono stati saldati nei tempi previsti. Agiscono in...

Il mutuo di consolidamento è un tipo di strumento finanziario che permette di unire diversi debiti esistenti in un unico...

Nel mondo finanziario, le vicende legate a debiti e finanziamenti possono spesso assumere contorni complessi, soprattutto quando si attraversano periodi...