Numero Verde 800 593 273Chiamaci gratuitamente
al numero verde
dal lunedì al venerdì
9:00 - 13:00 / 15:30 - 19:30

La legge sul sovraindebitamento

Liberi dai debiti insostenibili!

Cos’ è la legge 3/2012 sul sovraindebitamento?

La legge sul sovraindebitamento introduce nell’ordinamento giuridico italiano la possibilità di proporre la ristrutturazione di tutti i debiti contratti con banche, finanziarie e con il fisco, ottenendo qualora vi siano le condizioni, la riduzione dell’importo dovuto in base alle proprie capacità economiche.

Sono infatti sempre più, le persone in difficoltà economiche che, grazie alla Legge n.3 del 2012 relativa alla “Composizione della crisi da sovraindebitamento”, hanno avuto un aiuto concreto, attraverso la risoluzione e la cancellazione dell’indebitamento preesistente.

La legge n. 3 del 2012 è in pratica una procedura di esdebitazione che permette di aiutare chi si trova in serie difficoltà e ha debiti “sproporzionati” rispetto alle proprie possibilità economiche. Possono accedere a tale procedura tutti i soggetti “non fallibili” ovvero tutte le piccole imprese, società artigiane, imprese agricole, ditte individuali, famiglie o privati cittadini in genere.

Difatti, mentre l’imprenditore dopo il fallimento aveva la possibilità di ottenere una sorta di “riabilitazione” e ricominciare da capo, il consumatore, in quanto persona fisica non titolare di attività economica doveva portarsi il carico debitorio fino alla fine. Con la legge sul sovraindebitamento denominata anche legge “salva-suicidi” invece, si dà anche a tali soggetti la possibilità di iniziare una seconda vita, la possibilità di cancellare i debiti, ripartire da zero e riacquistare un ruolo attivo nell’economia.

Il presupposto oggettivo che permette l’ammissione a tale procedura è lo “stato di sovraindebitamento”, ossia lo stato di un perdurante squilibrio tra i debiti assunti dal consumatore e il suo patrimonio “prontamente liquidabile”, nonché la definitiva incapacità di adempiere regolarmente a tali obbligazioni. Sono inclusi in questa definizione, un gran numero di casi: parliamo di situazioni in cui per esempio, per via della crisi, per la perdita del lavoro, per ragioni familiari, ecc. non si riescono a pagare le rate del mutuo o dei vari prestiti contratti con banche e finanziarie.

Cosa è possibile ottenere usufruendo della legge n.3/2012?

Attraverso il ricorso a questa procedura e sulla base della propria situazione oggettiva è possibile:

  1. ottenere la soddisfazione dei creditori sulla base delle reali possibilità economiche del debitore: la parte del debito che non può essere pagata alla fine della procedura verrà cancellata;
  2. ottenere la sospensione delle procedure esecutive in corso dunque di pignoramenti, fermi amministrativi e aste giudiziarie;
  3. ottenere lo stralcio di finanziamenti contratti con società di leasing, banche, finanziarie e società di credito a consumo, riuscendo a ridurre i debiti anche di oltre il 60%;
  4. cancellare anche i debiti con Equitalia. Non potendo effettuare il pignoramento sulla prima casa e accettando la rinegoziazione del debito, il fisco riuscirebbe a rientrare in possesso di una parte del debito.

PROCEDURA

Il procedimento si svolge sotto il controllo dell’autorità giudiziaria. L’iter è abbastanza veloce, dura circa sei mesi e serve proprio ad evitare cause lunghe e costose. Al debitore, viene concessa la possibilità di presentare un proprio piano di ristrutturazione dei debiti e di soddisfazione dei crediti. L’avvio del procedimento, infatti, è lasciato all’iniziativa del debitore stesso, ma con l’assistenza imprescindibile dell’Organismo di composizione delle crisi o di professionisti abilitati, competenti ed esperti in diritto bancario e fallimentare.

Nello specifico il debitore ha a disposizione tre diverse procedure: Accordo con i creditori, Piano del consumatore e Liquidazione del patrimonio (ossia vendita di tutti i propri beni per ottenere l’esdebitazione)

Accordo con i creditori

Il “sovraindebitato” ha la possibilità di risolvere la propria condizione di difficoltà proponendo ai creditori un “accordo”, una sorta di piano di rientro del debito. La procedura inizia con il deposito del programma presso il Tribunale del luogo di residenza o della sede del debitore.

Fondamentale, in questa fase è la presentazione di una valida proposta di accordo, in conformità ad un piano economico/finanziario che preveda: scadenze e modalità di pagamento dei creditori, indicazione delle eventuali garanzie rilasciate per l’adempimento dei debiti e le modalità per l’eventuale liquidazione dei beni.

Piano del consumatore

Il debitore può ricorrere, altresì, alla diversa e più vantaggiosa procedura del “piano del consumatore”. Quest’ultima si rivolge alle persone fisiche, che hanno contratto debiti solo per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta. Il PIANO DEL CONSUMATORE, è una procedura che non richiede l’accordo e il consenso dei creditori, tuttavia anche in questo caso dovranno essere rispettati determinati requisiti ed è necessario seguire un determinato iter.

I tempi previsti dalla legge sono molto brevi. Una volta depositato il piano, il giudice fissa immediatamente l’udienza con decreto d’urgenza.

Verificata la fattibilità e idoneità del piano di ristrutturazione, esso diventerà vincolante per tutti i creditori, anche quelli contrari alla procedura.

Dunque è il giudice, a seguito di un’attenta analisi, a stabilire se il debitore è meritevole di essere beneficiato dall’esdebitazione ottenendo la possibilità di liberarsi dai debiti residui nei confronti dei creditori non soddisfatti.

Se hai troppi debiti e non riesci più a pagarli, potresti accedere anche tu alla procedura del sovraindebitamento. Naturalmente non tutti i richiedenti avranno i requisiti per poterne usufruire: i professionisti di Rexpira valutano senza impegno se ci sono le condizioni giuste per presentare la proposta e ti assistono per l’intera durata della procedura.

Richiedi una consulenza gratuita
Contattaci per una consulenza gratuita
Vuoi esporre la tua problematica ad uno specialista?
Vuoi esporre il tuo problema ad uno specialista del debito?
Desideri una consulenza gratuita?
Vuoi maggiori informazioni sull'argomento?
Tutela i tuoi diritti e i tuoi risparmi
Desideri maggiori informazioni?
Vuoi maggiori informazioni senza impegno?
Ti serve un aiuto prima che la situazione diventi insostenibile?
Scopri come ritrovare la tua serenità
Richiedi un appuntamento gratuito e senza impegno
Contattaci
Consiglia questa pagina ai tuoi amici!