Surroga del mutuo: cos’è e come funziona

Consigli utili sulla surroga del mutuo

Esiste la possibilità di trasferire un mutuo ipotecario da una banca ad un’altra senza dover cancellare la vecchia ipoteca? Sì, si tratta di una procedura ampiamente in uso soprattutto nei casi in cui le condizioni offerte dalla nuova banca siano più vantaggiose per il mutuatario. Si tratta della così detta surroga mutuo, chiamata anche portabilità, una procedura introdotta dal Decreto Bersani per consentire il trasferimento del mutuo senza alcun costo di istruttoria aggiuntivo.

Ma quali sono le caratteristiche della surrogazione del mutuo? Quali sono i vantaggi per il mutuatario richiedente surroga? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Vantaggi surroga mutuo ipotecario per il richiedente

La surrogazione del mutuo ipotecario consente il trasferimento di un finanziamento con il preciso scopo di migliorare le condizioni contrattuali e renderle più favorevoli per il mutuatario.

Tale procedura bancaria è in realtà utilizzata da molto tempo, inizialmente disciplinata dall’art. 1202 del Codice Civile. Tuttavia, dal 2007 sono state apportate importanti novità per il richiedente portabilità. La surroga del mutuo, secondo quanto sancito dalla normativa, non prevede spese a carico del mutuatario e offre una notevole semplificazione delle procedure.

I vantaggi offerti dalla surroga del mutuo sono in pratica:

  • modifica tipologia di tasso (da variabile a fisso o viceversa);
  • modifica importo della rata mensile;
  • modifica durata residua del mutuo;
  • riduzione costo degli interessi;
  • riduzione impegno mensile.

Inoltre, per usufruire della portabilità del mutuo, il richiedente non dovrà affrontare pratiche burocratiche aggiuntive poiché sarà compito del nuovo istituto di credito, una volta approvato il subentro, contattare il precedente istituto finanziatore e occuparsi del disbrigo istruttoria burocratica prevista. Il mutuatario non dovrà intervenire in alcun modo e la prima banca non potrà opporsi alla decisione di surroga assunta dal soggetto finanziato.

È importante sottolineare che la surroga, nel consentire il trasferimento del mutuo, non richiede la cancellazione della vecchia ipoteca e conseguentemente non necessita di alcuna nuova iscrizione ipotecaria. Si tratta di una procedura che esonera completamente il mutuatario da costi di istruttoria, spese notarili, perizie immobiliari, imposte, commissioni ed eventuali penali per l’estinzione anticipata anche nel caso in cui siano previste dal precedente contratto di mutuo.

Condizioni per richiedere surroga mutuo

Usufruendo della surroga del mutuo si ha l’opportunità di ottenere numerosi vantaggi sia nel caso in cui il finanziamento sia stato erogato per l’acquisto della prima o della seconda casa, sia per mutui accesi per attività professionali o commerciali. Questa procedura può di fatto essere concessa a persone fisiche, aziende o società purché quest’ultime rientrino tra le così dette microimprese, ossia realtà con un fatturato annuo complessivo entro 2 milioni di euro e un numero di dipendenti inferiore a 10.

Le uniche condizioni necessarie e imprescindibili per poter fare richiesta di surroga del mutuo sono:

  • richiesta di un importo finanziato pari al debito residuo;
  • medesimi intestatari e garanti del mutuo richiesto in prima istanza.

Altra ulteriore caratteristica della surroga è la possibilità di poterne fare nuova richiesta più volte e in qualsiasi momento lo desideri, trasferendo il muto da un istituto di credito ad un altro ogni qual volta si riscontrino condizioni contrattuali migliori. Si può, infatti, richiedere la surroga della surroga senza alcuna interferenza da parte della legge. La normativa consente il ripetersi di tale procedura per più volte e per lo stesso mutuo, a patto che si rispettino le uniche due condizioni sopracitate.

Ma attenzione: se l’ammortamento del tuo mutuo sta per scadere, le ultime rate che dovrai pagare corrisponderanno alla sola quota capitale, per cui una richiesta di surroga non porterebbe alcun giovamento alle tue finanze.

Se desideri avere maggiori chiarimenti in merito, rivolgiti ai consulenti Rexpira. Contattaci al più presto, ti offriremo una consulenza iniziale gratuita e senza alcun vincolo.

Categoria: Debito Bancario

Fai valutare il tuo caso a un esperto

Il nostro obiettivo è sostenerti attraverso un servizio etico, professionale e trasparente. Per questo ti offriamo una prima consulenza gratuita: non possiamo aiutare chiunque, interveniamo solo quando siamo sicuri di poterti aiutare a risolvere un problema. Ci dedichiamo unicamente ai casi per i quali possiamo garantire un esito positivo e risolutivo. Compila il modulo per essere contattato, senza alcun impegno.

Presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali, consultabile a questo link
Articoli che potrebbero interessarti

Le società di recupero crediti sono aziende specializzate nell’incassare debiti che non sono stati saldati nei tempi previsti. Agiscono in...

Il mutuo di consolidamento è un tipo di strumento finanziario che permette di unire diversi debiti esistenti in un unico...

Nel mondo finanziario, le vicende legate a debiti e finanziamenti possono spesso assumere contorni complessi, soprattutto quando si attraversano periodi...