Sono alcuni decenni che il nostro Paese attraversa una congiuntura economica difficile, e tuttavia, attualmente la situazione sembra essersi aggravata. 
Precarietà, licenziamenti, cassa integrazione, famiglie in difficoltà costituiscono ormai esperienza quotidiana per milioni di italiani.

Prima della crisi finanziaria e della conseguente stretta creditizia da parte delle banche, il ricorso a finanziamenti e prestiti personali aveva subito un vero e proprio boom, ma proprio questa relativa facilità di accesso al credito e l’aggressività commerciale con cui alcuni prestiti venivano proposti (soprattutto prestiti finalizzati e carte di credito revolving) hanno contribuito in modo significativo al sovraindebitamento di persone e famiglie.

EURISPES: 1 italiano su 3 ha difficoltà a pagare mutui e prestiti

Secondo l’ Eurispes, tanti sono coloro che hanno dovuto ricorrere ad ulteriori finanziamenti, non per soddisfare necessità di acquisto di beni di prima necessità, ma per allungare la scadenza dei prestiti precedentemente contratti, in attesa di tempi migliori, cadendo nella comune tentazione di indebitarsi ulteriormente per uscire dai debiti.

L’aumento delle richieste di prestiti per liquidità và di pari passo con l’impossibilità, di arrivare a fine mese con il proprio stipendio; la percentuale si sta allargando, in quanto un elevato numero di persone, non riesce ad arrivare a fine mese e, non potendo attingere ai propri risparmi, è costretta ad accedere a nuovo credito, aumentando così il numero e gli importi delle rate, e indebolendo ancora di più la propria capacità reddituale.

In questi casi, non riuscendo più a stare dietro a tutti gli impegni, la situazione e’ destinata a peggiorare; si rischia di entrare in un vortice dal quale è molto difficile uscire, dovendo rinunciare all’etichetta di buoni pagatori, trovandosi di conseguenza segnalati come cattivi pagatori.

In materia di consulenza finanziaria dunque, uno dei settori maggiormente sotto osservazione è proprio quello del credito alle famiglie e imprese, che ha acquisito sempre più importanza all’interno del panorama economico italiano, panorama che ha reso necessaria la possibilità di poter usufruire della consulenza di professionisti del debito per riuscire a riportare in carreggiata le proprie finanze e spesso anche la propria vita.

Il consulente del debito è una figura professionale con approfondita conoscenza delle tipiche tematiche di indebitamento, capace di trovare soluzioni applicabili e reali, ripianare e ridefinire gli impegni finanziari e ripristinare la reputazione creditizia del debitore, aiutandolo a superare le conseguenze negative dovute alle scelte sbagliate del passato o ad imprevedibili incidenti di percorso.

La gestione del debito è un’attività di supporto e di tutela che offre alle piccole imprese, alle famiglie e a chiunque si trovi in un momento di difficoltà, una consulenza ad ampio raggio, che consenta, dopo un’analisi approfondita, oggettiva e concreta, di valutare la reale situazione economica e fornire le soluzioni più idonee al fine di superare il momento di crisi, riportando la situazione economica ad uno stato di equilibrio.
Rexpira è una struttura specializzata che ti assiste e ti aiuta a ridurre, dilazionare o estinguere i tuoi debiti.

Ti permette di trovare una soluzione ai debiti che hai già contratto, studiando soluzioni valide, concrete e che si adattano alle tue reali esigenze e possibilità economiche.

Per uscire dai debiti senza fare altri debiti!