Riportiamo adesso il caso di un saldo e stralcio dilazionato, peraltro recentemente definito.

Il nostro cliente, conseguentemente ad un dichiarato stato di insolvenza, riceve la decadenza dal beneficio del termine (DBT), riportata qui di seguito, in cui è indicato l’importo del debito residuo da corrispondere, pari ad euro 7.240,03.

Dalle  trattative con la società finanziaria, i nostri esperti definiscono la possibilità di un saldo e stralcio alquanto vantaggioso: chiudere l’intera posizione debitoria a 2.000,00 € con dilazione in 10 rate mensili da 200,00 € cadauna. 

RISULTATO: oltre al risparmio netto di 5.240,00 euro, la possibilità aggiunta di non pagare tutto in un’unica soluzione, ma in rate sostenibili dal cliente.