Quando hai la necessità di un finanziamento devi entrare nella mentalità degli istituti di credito ed iniziare a destreggiarti tra concetti e terminologie bancarie. Sapersi muovere in questo mondo è di fondamentale importanza perché imparerai rapidamente a capire quali prodotti bancari sono più adatti a te, come ti vedono gli istituti di credito e come sfruttare i tuoi punti di forza.

Riuscire ad entrare nell’ottica della banca a cui fai richiesta di credito, ti mette nella posizione di meglio predisporti alle esigenze dell’Istituto. In sostanza: se chiedi del credito ad un ente, qualunque esso sia, è bene che tu sappia come quell’ente “ragiona”, quali sono le sue richieste, cosa guarderà in te e, soprattutto, cosa lo convincerà a concederti il credito di cui hai bisogno.

Uno dei concetti cardine delle operazioni di finanziamento è senza dubbio il merito creditizio.

Il significato del merito creditizio

Il merito creditizio, grazie a tutta una serie di analisi, esprime l’affidabilità del cliente, in base a vari parametri, riducendo il rischio da parte del creditore che eroga il finanziamento. In sostanza il merito creditizio sei tu, visto dalla banca.

La banca o la finanziaria si chiederà: “Questo cliente ha le potenzialità per restituirmi il finanziamento? Riuscirà a pagare le rate? Le rate sono per lui sostenibili? Esistono sufficienti garanzie per erogargli il prestito?” Queste sono tutte domande che stanno dietro al concetto di merito creditizio. Meglio ancora: sono le domande a cui il merito creditizio deve rispondere.

Non è solo una questione patrimoniale. Esistono diversi parametri che vengono valutati dall’ente erogante il prestito per assicurarsi che il piano del finanziamento sarà rispettato. Ovviamente, se il tuo “ranking” non è sufficiente puoi scordarti il finanziamento! A quel punto puoi optare per un finanziamento più piccolo o per altri strumenti di credito.

Per le banche e gli istituti similari, il nemico assoluto è il rischio di non rientrare del finanziamento erogato. Per questo hanno creato tutta una procedura per calcolare il tuo merito creditizio.

Meccanismo e calcolo del merito creditizio nei finanziamenti

È chiaro che il costo del tuo finanziamento sarà inversamente proporzionale al tuo merito creditizio: se hai un punteggio alto, il tuo finanziamento costerà meno. Se invece il tuo punteggio è basso, il finanziamento ti costerà di più. Ammesso che esistano comunque sufficienti parametri per concederti il finanziamento stesso.

Qualche esempio pratico.

Se hai un reddito fisso, dimostrabile, che va avanti da molto tempo, non hai particolari incombenze (mutui, altri finanziamenti, affitti…), hai un merito creditizio più alto di chi ha un lavoro precario e già altri finanziamenti sulle spalle.

Se sei proprietario della tua casa ed hai un reddito uguale al tuo vicino, ma lui è in affitto e non ha proprietà immobili, il tuo merito creditizio sarà maggiore del suo.

Come vedi il concetto del merito creditizio è davvero semplice in realtà, potremmo dire che è piuttosto intuitivo.

Cosa dice la legge?

Ovviamente questi aspetti del credito sono ben regolamentati dalle leggi italiane, onde evitare che si creino dei sistemi pericolosi. La norma che fa da riferimento in questo campo è del 2010, e si occupa di disciplinare e riformare il Credito al Consumo. Da questo punto di vista gli Istituti sono obbligati a eseguire una “indagine” sul merito creditizio di ogni cittadino o ente che richieda un finanziamento, mutuo o prestito.

Tutta questa attenzione, anche da parte della legislazione italiana, è volta a non creare crediti deteriorati, in modo da non mandare in crisi tutto il sistema. Ogni prestito non risarcito, ogni finanziamento non rientrato, ogni mutuo non rimborsato, costituisce una falla nell’intero sistema creditizio nazionale. Per garantire una certa stabilità del sistema creditizio, e dunque anche del sistema economico-finanziario del Paese, si cerca di tutelare il sistema stesso dai cittadini o enti che, secondo alcune analisi, non hanno le capacità di sopportare il prestito.

Il Rating

Il rating è una graduatoria, divisa in classi, ed ognuno di noi, secondo gli istituti di credito, appartiene ad una classe di merito.

  • AAA: sicurezza elevata
  • AA: sicurezza
  • A: ampia solvibilità
  • BBB: solvibilità
  • BB: vulnerabilità
  • B: elevata vulnerabilità
  • CCC: rischio
  • CC: rischio elevato
  • C: rischio molto elevato

In base alla classe in cui ti collochi nella graduatoria che abbiamo poco sopra riportato, l’istituto di credito deciderà se concederti del credito e a quali condizioni.

Alcuni dei criteri per calcolare il merito creditizio

Sono diversi i fattori che vengono presi in esame dagli istituti creditizi per valutare il cliente, sia esso privato o azienda. Senza dubbio uno dei fattori principali è il livello di indebitamento del cliente: presteresti dei soldi ad un conoscente già gravemente indebitato? Anche la banca tende a considerare di primaria importanza questo dato.

Altro parametro importante in questo tipo di valutazione sono i flussi di reddito. Quali entrare ha il cliente? E che rapporto c’è tra le entrate e le uscite? La stabilità di queste entrate è un altro fattore importante. Gli istituti non possono considerare sullo stesso piano un flusso solido come quello di uno stipendio, magari da lavoro statale, e un flusso saltuario da lavoro precario.

Un altro elemento importante per la valutazione del merito creditizio è la solubilità di precedenti impegni. Se ti sei già dimostrato insolubile con altri istituti, verrai declassato. Le stabilità finanziarie e/o patrimoniali, alternative ai flussi da lavoro, sono un fattore importante soprattutto se l’ente erogante le considera molto solide.

Questi sono i parametri attraverso i quali gli Istituti creditizi ci valutano e ci assegnano una classe di rating.

Tenendo presente tutto questo potrai rivolgerti alla banca già sapendo quali sono i parametri di loro interesse, e avrai modo di mettere in luce i tuoi punti di forza ed accedere finalmente al finanziamento di cui hai bisogno.

Come possiamo aiutarti

Rexpira può aiutarti ad analizzare la tua situazione, il tuo merito creditizio e darti preziosi consigli per accedere al credito. Compila il modulo in basso con i tuoi dati per farti richiamare – gratuitamente e senza alcun impegno – da un nostro consulente.