Quali sono le mansioni del custode giudiziario? È un funzionario pubblico nominato dal giudice per la custodia dell’immobile pignorato, responsabile nell’amministrazione e organizzazione dell’asta immobiliare.

Come viene nominato?

In seguito al pignoramento di un immobile, il giudice nomina un responsabile per la custodia dell’immobile oggetto della sentenza. Una sorta di aiutante, un valido assistente giudiziario che, trimestralmente, dovrà rendicontare al giudice il proprio operato, la situazione dell’immobile e tutte le attività svolte. I compiti e i limiti di azione del custode giudiziario vengono stabiliti in fase di nomina da parte del giudice in concomitanza al rilascio delle istruzioni e delle direttive relative le possibilità di intervento.

Quali sono i compiti del custode giudiziario?

Al momento della nomina, il giudice sancisce doveri e obblighi del custode giudiziario, primo tra tutti quello di amministrare e conservare gli immobili pignorati con massima diligenza e serietà, come farebbe “un buon padre di famiglia”. Ricevuto l’incarico, il custode giudiziario si recherà presso l’immobile per verificarne lo stato e scattare delle fotografie utili per promuoverne la vendita. Tra i compiti del custode giudiziario, infatti, rientra anche la promozione del bene in vendita, la pubblicità ad esso legata, e il raggiungimento della massima visibilità su svariarti canali dedicati. Maggiore sarà il numero delle offerte fatte dai potenziali acquirenti, maggiore sarà il prezzo a cui si potrà vendere l’immobile pignorato.

Vuoi ricevere informazioni riguardo un immobile pignorato che vorresti acquistare?

Se hai individuato un immobile all’asta e sei interessato al suo acquisto, per ottenere maggiori informazioni, potrai rivolgerti al custode giudiziario. Egli sarà a tua completa disposizione per fornirti tutte le informazioni necessarie prima di avanzare la tua offerta. Nello specifico, il custode giudiziario potrà fornirti dati riguardo:

  • stato dell’immobile
  • procedure di vendita
  • stato spese condominiali (se deliberate dalla sentenza)
  • copia della perizia di stima dell’immobile

Sopralluoghi organizzati e scadenzati

Ciascun potenziale acquirente, in presenza del custode giudiziario, avrà la possibilità di effettuare una visita presso l’immobile di proprio interesse per verificarne le caratteristiche e lo stato di conservazione. Sarà cura del custode giudiziario, organizzare e scadenzare le visite in maniera tale che gli interessati all’acquisto non vengano in contatto tra loro, così da evitare probabili irregolarità durante l’asta di vendita. In qualità esclusiva di funzionario pubblico, il custode giudiziario non avrà nessun tipo di interesse economico alla vendita dell’immobile messo all’asta, quindi, sarà esclusiva responsabilità dell’eventuale compratore accertarsi di eventuali irregolarità, o difetti dell’immobile.

Hai bisogno di altre informazioni? Rivolgiti a Rexpira

Se desideri avere maggiori informazioni riguardo la possibilità di acquistare all’asta un immobile o desideri avere delucidazioni riguardo il pignoramento di un immobile rivolgiti ai professionisti Rexpira. Riceverai tutti i chiarimenti in maniera completamente gratuita, senza alcun impegno e potrai avere consigli utili su come comportarti.