Numero Verde 800 593 273Chiamaci gratuitamente
al numero verde
Attivo tutti i giorni
dalle 9:00 alle 19:00

La mia casa è stata venduta all’asta: i miei debiti verranno estinti completamente?

Dopo la vendita all'asta della casa i debiti verranno estinti?

Molti pensano che dopo aver subito un pignoramento ed aver perso la casa all’asta, i debiti  siano definitivamente chiusi. Purtroppo non sempre è cosi!

Dopo tanta sofferenza e la perdita della casa sarebbe bello sapere che tutto ciò sia almeno servito qualcosa.

Quando si ha un debito, di qualunque natura esso sia, o per un finanziamento chiesto e poi non pagato, o per prestazioni ricevute e non pagate, o altro ancora…state tranquilli che chi  vanta il credito cercherà di aggredire tutto quello che avete (conti correnti, beni mobili, pensioni, stipendi, case…)

Il creditore, procedendo nei confronti del suo debitore con il pignoramento, farà sì che tutti i beni di proprietà del debitore vengano convertiti in denaro liquido.  E’ pur vero che il creditore mira sempre alla casa di proprietà del debitore per realizzare una maggiore liquidità.

Ma cosa succede dopo aver perso la casa all’asta?

A seguito della procedura promossa del creditore si darà seguito alla vendita all’ asta della casa del debitore, ma accade spesso che la vendita dell’immobile avvenga a seguito di numerosi esperimenti di vendita e non al primo. Tutto ciò ha però una rilevante ricaduta sul debitore perché,  il prezzo di base d’asta è sempre più basso. Infatti, le aste deprezzano l’immobile del 25% ogni volta e questo fa sì che il prezzo scende sempre di più.

A seguito di questi ribassi dunque, nella maggior parte dei casi, la somma ricavata dalla vendita all’asta non copre più il debito iniziale.

Ecco allora che le preoccupazioni non sono finite, perché  se la casa viene venduta all’asta ad un prezzo che NON copre il debito e soddisfa i creditori, il debito  rimane e  perseguita il debitore. Cosa succede allora?

Il creditore riparte all’attacco sui beni dell’ ancora debitore andando a cercare conti correnti, pensioni, stipendi, macchina e ogni altro bene di cui è proprietario.

Inoltre, è bene sapere, che il creditore, quando non trova altro da aggredire nel patrimonio del debitore potrà aggredire il patrimonio di chi ha prestato garanzie.

Facciamo l’esempio di un mutuo concesso al Sig. Rossi da parte della Banza X con la garanzia dei suoi genitori. A seguito del mancato pagamento del predetto mutuo, la Banca X aggredisce la casa del sig. Rossi che viene vendita all’asta per 80 mila euro, ma il debito  era di 130 mila euro.

Cosa farà la banca se il debito non è stata estinto con la vendita all’asta della casa?

La Banca X, procederà ad aggredire non solo il restante patrimonio del sig. Rossi, ma in virtù della garanzia prestata dai suoi genitori , la Banca X potrà aggredire ANCHE il patrimonio dei genitori (casa, pensione, stipendi, macchine, conto corrente ecc).
In definitiva, è possibile che nonostante la vendita all’asta della casa, il creditore aggredisca tutti i beni del debitore e di coloro che hanno posto una firma per aiutarlo.

Tutti i sacrifici di una vita vengono così aggrediti dal creditore che vorrà soddisfare il suo credito  prendendo quanto più possibile.

Solo ansie, preoccupazioni, paura di  rispondere al telefono o di aprire una lettera, e ancor  peggio, si rischia di essere buttati fuori di casa e perdere il frutto di tanti sacrifici senza che nulla si sia risolto definitivamente.

Rexpira può aiutarti! Grazie ad un  team di professionisti altamente specializzati riceverai consulenza ed assistenza con soluzioni personali. Rexpira ti assiste e ti affianca nella vendita dell’immobile pignoratoevitando la vendita giudiziaria e permettendoti di non svendere la tua casa.

Anche se il tuo immobile è già all’asta possiamo ancora aiutarti! Eviterai di rimanere senza casa e con debiti ancora da saldare.

Consiglia questa pagina ai tuoi amici!
 

Vuoi maggiori informazioni su questo argomento? Richiedi assistenza gratuita

Il tuo nome e cognome(*)
Inserisci il tuo nome e cognome

Il tuo numero di telefono(*)
Inserisci il tuo numero di telefono

La tua email(*)
Inserisci la tua email

La tua città(*)
Inserisci la tua città

Oggetto Consulenza
Valore non valido

Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
Presa visione dell'informativa sulla privacy, in merito al trattamento dei dati personali, consultabile a questo link:
relativamente al punto 1A (Obbligatorio)(*)
E' obbligatorio prestare il consenso per ottenere assistenza

relativamente al punto 1B (Non obbligatorio)
Valore non valido